in

Menu tradizionale per il Pranzo di Natale

Il Natale è in arrivo e non sapete cosa prepare? Ci sono tante alternative per un pranzo di Natale in questo caso vi suggeriamo un menu molto tradizionale, che sposa piatti semplici  per un pranzo all’insegna della famiglia e dello spirito Natalizo. Se poi il pranzo risulta anche leggero abbiamo di sicuro la carta vincente per una festa indimenticabile.

Il Menu del pranzo di Natale

Cocktail di gamberi
Crostini con gorgonzola e pere
Ravioli radicchio e speck
Faraona farcita
Patate croccanti
Finto pandoro

Il menú che vi presentiamo propone piatti che possono essere preparati anche in anticipo per poter godere della festa tanto quanto i vostri invitati. Piatti classici, e gustosi che incontrano i gusti di tutti e che  non appesantiscono, in giorni di festa durante i quali si eccede un po’ con grassi e calorie.
Per iniziare il pranzo di festa in allegria, stappate una bottiglia di spumante da servire con i crostini e il cocktail di gamberi, il botto del tappo sarà il segnale che il pranzo sta iniziando.
Il cocktail di gamberi e i piccoli crostini si sposano alla perfezione con lo spumante frizzante e fresco. Un antipasto veloce da preparare ma che fa sempre bella figura a tavola.
Come primo piatto consigliamo dei ravioli, saltati su un velo di burro e salvia, dal ripieno morbido e profumatissimo, con una nota amara che lascia in bocca il sapore fresco del radicchio.
Uno dei grandi classici delle tavole della festa è sicuramente l’arrosto, in questo caso un’arrosto insolito, di faraona  spennellato con una ricca salsa al miele e rosmarino che evoca i banchetti rinascimentali. Si abbina perfettamente con un’ottima mostarda di frutta. 
Chiude il pranzo un finto pandoro, che dalla forma sembra il famoso dolce, ma nasconde un cuore di cannella e uvetta in una torta casalinga soffice e leggera.

Pranzo di Natale: Preparare il Cocktail di gamberi
per 8 persone
32 gamberi
un piccolo cespo di lattuga
una grossa carota
2 cucchiaini di senape dolce
2 cucchiai di succo di limone
3 cucchiai di ketchup
2 cucchiai di maionese
salsa Worcester
sale e pepe

Lavate i gamberi e cuoceteli a vapore per un paio di minuti, lasciateli raffreddare e poi privateli della testa, del carapace e del filetto nero. Amalgamate senape, maionese, ketchup, limone e alcune gocce di salsa Worcester e mescolate fino ad ottenere una salsa omogenea.
Pulite la lattuga, eliminate le foglie esterne e lavatela, asciugatela e tagliatela a fettine sottili. Eliminate la pellicina della carota con un pelapatate, oppure grattatela via con il coltello.
Affettatela nel senso della lunghezza in pezzi sottili e poi tagliatela a julienne. Distribuite le verdure in 8 coppe, sistematevi sopra i gamberi, e condite con la salsa. In ultimo spruzzate sale e pepe sulle coppe.

Pranzo di Natale: Preparare i crostini con gorgonzola e pere
200gr di gorgonzola 
2 pere abate mature
16 fettine di baguette 

In un mixer da cucina mettete gli ingredienti e frullate il tutto fino ad ottenere una crema. Versate la crema in una ciotola da portata.
Fate dorare in forno le fettine di baguette finchè saranno abbastanza croccanti. Posizionatele sui piatti e lasciate che i commensali si servano da soli.
Se la tavola è molto grande prevedete una ciotola di crema di formaggio ogni tre commensali. Potete anche spalmare voi stessi la crema sui crostini e servirli già pronti ad ognuno.
Per un tocco particolarmente gourmande utilizzate un pane integrale alle noci.

Pranzo di Natale: Preparare i ravioli radicchio e speck
400 gr di farina
4 uova
60gr di parmigiano
salvia
sale
Per il ripieno:
150gr di speck 
un piccolo cespo di radicchio
200gr di patate lessate
50gr di parmigiano
2 uova
Per preparare il ripieno dei ravioli mettete nel robot da cucina lo speck affettato sottile, il parmigiano, il radicchio lavato e scolato e fatto rosolare con un cucchiaio d’olio in padella per qualche minuto, le patate lessate e le uova. Fate amalgamare bene il tutto finché diventi un composto cremoso, se dovesse risultare troppo liquido aggiungete del parmigiano.
Preparate la pasta secondo la . Dividete la pasta e stendetela in sfoglie sottili. Distribuite dei mucchietti di ripieno a 3 centimetri di distanza circa. Coprite e tagliate i ravioli con una rotella  dentata. Premete bene attorno al ripieno prima di tagliare per far uscire tutta l’aria ed evitare che in cottura i ravioli si riempiano d’acqua. Fate asciugare i ravioli su un canovaccio infarinato. Non mettete la pasta sopra contenitori di metallo, il freddo non fa asciugare la pasta e rischiate che si attacchi anche con il canovaccio infarinato.
Lessate i ravioli e conditeli con il burro fuso aromatizzato con la salvia e con una spruzzata di parmigiano a scagliette.

Pranzo di Natale: Preparare la faraona farcita
una faraona da 750 gr  disossata
6 fette di pancetta
rosmarino
un bicchere di vino bianco
un cucchiaio di iele d’arancio
olio e pepe
Per il ripieno: 
200gr di vitello tritato
100gr di salsiccia
un ciuffo di prezzemolo
2 cucchiai di parmigiano
un uovo
sale
Lavate la faraona, asciugatela e mettetela con lamelle verso il basso.
In un recipiente mischiate il macinato, la salsiccia, l’uovo, il parmigiano e il prezzemolo con un pizzico di sale.
Mescolate accuratamente fino ad ottenere un impasto omogeneo. Distribuite il composto sulla faraona, chiudetela e cucitela, stendete le fette di pancetta e il rosmarino sul petto e legate il tutto con uno spago da cucina. Versate un po’ d’olio in una teglia e rosolate la faraona da tutte e due le parti per circa 10 minuti, aggiungete il vino e un po’ di acqua calda e infornate a 180° per 50 minuti, bagnandola di tanto in tanto con il fondo di cottura. A cottura ultimata filtrate il fondo di cottura, unite il miele, un pizzico di rosmarino tritato finemente e una presa abbondante di pepe e fate sciogliere il tutto sul fuoco.
Per servire la faraona, eliminate lo spago e spennelate con la salsa al miele.

Pranzo di Natale: Preparare le patate croccanti
1kg di patate rosse
olio
sale
rosmarino
aglio
Lavate e sbucciate le patate, tagliatele a fette di circa mezzo centimetro di spessore come se fossero delle chips un po’ spesse. Sbucciate l’aglio, e tritate il rosmarino.
Versate le patate nella teglia e cospargetele con una presa di sale e 4 cucchiai d’olio. Con le mani fate aderire completamente l’olio e il sale ad ogni fetta di patata.
Aggiungete il rosmarino e l’aglio e infornate a 250°/270° per circa 30 minuti. Mescolate di tanto in tanto e togliete dal forno quando saranno perfettamente dorate e croccanti.

Pranzo di Natale: Preparare il finto pandoro
350gr di farina
120gr di fecola di patate
6 uova
100gr di zucchero
1 limone e 1 arancia non trattate
1 bustina di lievito
un cucchiaino di cannella in polvere
20gr di uvetta
rum
sale
zucchero a velo per la decorazione
Fate rinvenire l’uvetta in una ciotolina con il rum. Separate i tuorli dagli albumi e riunite i primi un una ciotola con lo zucchero e la scorza dei due agrumi grattugiata.
Montate con le fruste elettriche, unite il succo di limone e arancia e il burro e mescolate con un cucchiaio di legno.
Setacciate la farina, la fecola e il lievito e uniteli all’impasto poco alla volta. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e incorporateli all’impasto delicatamente dal basso verso l’alto.
Aggiungete l’uvetta e la cannella.
Imburrate e infarinate lo stampo (potete anche  fare delle piccole tortine monoporzione), versatevi l’impasto e infornate a 180 gradi per 45 minuti. Se decidete di fare tante piccole tortine il tempo di cottura sarà  di circa 25 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare. Cospargete con zucchero a velo e servite.
Come potete vedere dalle ricette, questo menu è piuttosto semplice e vi permette di partecipare attivamente al pranzo di Natale piuttosto che correre avanti e indietro dalla cucina.
Potete farcire la faraona la sera prima, preparare i ravioli  e la crema di formaggio in anticipo. Al mattino non dovrete far altro che preparare i gamberi,  i dolcetti e le patate e infornare la faraona. Tutto in tempo per l’arrivo degli ospiti. Per il vostro pranzo di Natale.. Buon appetito!

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Cucina giapponese: Butadon

Regalo san valentino