in

Come riciclare il panettone

Finite le feste, spesso ci restano avanzi di panettone e pandoro, e dopo le lunghe abbuffate si cerca sempre di evitare i grassi in eccesso allora come possiamo liberarci di tutti i dolci e dolcetti che avanzano? Semplice, con degli splendidi tartufini, possono essere congelati e scongelati all’occorrenza.

Guardando la vostra dispensa trovate buste e bustine con panettoni, pandori, torroni e frutta secca? Niente paura, non sarete più costretti a mangiare dolci fino a Pasqua! Con i nostri consigli potrete eliminare in una volta sola tutti i dolci e riciclare panettone, pandoro, torrone e company.
La ricetta che vi proponiamo è veramente semplice e potrebbe essere divertente prepararla con i bambini, che amano mettere le mani in pasta!

COME RICICLARE IL PANETTONE: INGREDIENTI
Avanzi di panettone, pandoro, e lieviti natalizi
1 bicchiere di latte ogni 500gr di panettone o pandoro
1 bicchierino di liquore (potete mettere quello che più vi piace dal rum al marsala al maraschino) – se li preparate per i bambini utilizzate solo poco alcool oppure aumentate la dose di latte
Torrone avanzato tritato o 1/2 tavoletta di cioccolato
2 cucchiai di uvetta
2 cucchiai di canditi
Frutta secca tritata per decorare (nocciole, noci, mandorle, pistacchi, insomma quello che preferite o che avete disponibile) o codette di cioccolato
Spezie a piacere

Mettete a bagno gli avanzi di panettone e pandoro con il latte ed il liquore. Mettete a bagno anche l’uvetta.
Lasciate ammorbidire per una mezz’ora circa.
Versate tutti gli ingredienti nel mixer e amalgamate bene.
Se preferite potete lasciare l’uvetta e i canditi interi, aggiungendoli dopo aver amalgamato tutto nel mixer.
Potete anche unire cannella, zenzero, noce moscata e chiodi di garofano, se amate i dolci al cacao speziati.
Formate delle palline e passatele nella frutta secca tritata per ricoprirle.
Pronti da mangiare!

COME RICICLARE IL PANETTONE: CONSIGLI E VARIANTI

Per preparare dei tartufi bianchi, potete usare pandoro, latte, mandorle e cioccolato bianco. Se invece volete preprare dei tartufini colorati magari per una festa di bambini, potete usare gli ingredienti per i tartufi bianchi e colorarli con i  coloranti alimentari. Dividete l’impasto in tante ciotole quanti sono i colori e amalgamate il colorante in ogni ciotola. Esistono in commercio anche glitter edibili e perline argentate e dorate con le quale potrete decorare i tartufi o farli decorare ai vostri bambini.
Questi tartufi possono essere congelati e mantenuti in frigo per almeno 4 mesi, sono ideali per cene improvvise, specie se in casa avete un microonde, si scongelano in 5 minuti e sembrano appena fatti!

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Cucina Thailandese: pesce al curry

Decorazioni golose di Natale