in

Cena della Vigilia Chic

La cena della Vigilia per tradizione è una cena di magro, noi vi presentiamo un menu elegantissimo, raffinato dal gusto delicato da offrire ai vostri cari per questa serata speciale. Salmone, gallinella, storione, pescatrice, pesci dal gusto raffinato e sobrio per una cena perfetta per un giorno di festa in famiglia.

La cena della Viglia chic che vi proponiamo è l’ideale per una cena di festa, ma anche per una cena speciale per due o per un cenone di Capodanno. Se volete preparare un pasto elegante e leggero, dai sapori delicati questo menu è l’ideale. Se volete un’atmosfera chic anche in casa potete seguire i nostri consigli per apparecchiare la tavola di Natale in modo perfetto. Se state cercando decorazioni semplici ma d’effetto Cucinare web vi propone tante idee eleganti fatte in casa e decori economici da poter realizzare senza grandi sforzi. Ma ora vediamo la nostra proposta per il menu della cena della Vigilia.

Cena della Vigila Chic: Il menu
Mousse di storione
Ravioli di gallinella in guazzetto
Arrosto di pescatrice
Mini torroncini

Cena della Vigila Chic: Mousse di storione
100gr di storione affumicato
100gr di robiola
1 cucchiaino scarso di crema di rafano in vasetto
2 fette di pancarré
10gr di uova di salmone
1dl di panna fresca
olio, sale e pepe

Tagliate lo storione a pezzetti e frullatelo con la robiola, la crema di rafano e un pizzico di sale fino ad ottenere una crema omogenea. Tostate in una padella le fettine di pancarrè tagliate a cubetti senza la crosta esterna, dopo averle cosparse di olio.
Lasciate freddare i crostini e versateli in 6 bicchierini o coppette. Montate la panna e aggiungetela delicatamente al composto di storione. Versate il tutto in una tasca da pasticcere e spremete la mousse nei bicchierini sopra i crostini. Mettete in frigo per un’ora e servite decorando la mousse con le uova di salmone.

Cena della Vigila Chic: Ravioli di gallinella in guazzetto
300gr di filetti di gallinella
5 patate medie
3 dl di fumetto di pesce
500gr di vongole pulite
1/2 bicchiere di vino bianco
mezzo scalogno
1 spicchio di aglio
3 alici dissalate

Sbucciate le patate e lessatele in abbondante acqua. Schiacciatele ancora bollenti e mettetele in una ciotola capiente, tenendone da parte due cucchiai abbondanti.
Tritate i filetti di gallinella e fateli saltare in padella con un po’ di olio, sfumateli con pochissimo vino e fateli cuocere per 5 minuti. Regolate di sale e pepe e poi togliete dal fuoco.
Aggiungete il pesce alle patate e mescolate bene fino ad ottenere un’impasto omogeneo. Potete anche tritare il tutto nel mixer. Tritate il prezzemolo e aggiungetelo al ripieno, nel caso in cui dovesse risultare troppo solido aggiungete un paio di cucchiai di latte e mescolate bene.
Preparate la sfoglia per i ravioli seguendo la . Impastate bene e stendete una foglia molto sottile. Adagiate dei mucchietti di ripieno sulla sfoglia con due cucchiaini o utilizzando una tasca da pasticcere con bocchetta liscia.
Ricoprite con un altro strato di sfoglia e tagliate i ravioli nella forma che preferite,ad esempio con dei taglia pasta a forma di stella, fiore o quadrati. Calcolate dai 6 agli 8 ravioli a persona a seconda della grandezza. Per un effetto più scenografico potete fare dei ravioli giganti e servirne solo uno o due a persona.
In una padella fate scaldare l’olio con lo spicchio di aglio e le tre alici dissalate e tritate finemente, aggiungete le vongole e fatele aprire a fuoco alto. Fate cuocere per alcuni minuti nella loro acqua e poi mettetene da parte un po’ più della metà, la utilizzerete per cuocere la pasta.
Sgusciate buona parte delle vongole, ma lasciatene alcune intere per la decorazione dei piatti. Versate nel bicchiere del mixer il fumetto di pesce, i due cucchiai di patate e fate frullare fino ad ottenere una crema liscia.
Togliete le vongole dalla padella e rimettetela sul fuoco aggiungendo il composto di patate e brodo. Aggiungete il vino e fate cuocere per alcuni minuti fino a farlo diventare una crema molto densa. Se il composto dovesse rimanere troppo liquido, potete sciogliere in un cucchiaio di fumetto un cucchiaino di amido di mais e versarlo nella padella mescolando velocemente per evitare che si formino grumi gelatinosi. In questo caso filtrate la salsa con un colino. Aggiungete di nuovo le vongole.
Cuocete la pasta e scolatela. Adagiate i ravioli in ogni piatto e ricoprite con la crema aromatica di vongole e patate. Guarnite con le vongole intere.

Cena della Vigila Chic: Arrosto di pescatrice
1 pescatrice da 800gr 800gr
40gr di pomodorini secchi sott’olio
100gr di prosciutto a fette
2 limoni non trattati
10 olive greche
2 rametti di timo
3 spicchi di aglio
1/2 bicchiere di vino
2dl di latte
500gr di patate
300gr di sedano rapa
30gr di burro
olio slale e pepe

Sbucciate, lavate e tagliate a tocchetti il sedano e le patate. Fatele bollire per 20minuti, oppure fatele cuocere al vapore per circa 30minuti. Frullatele in un mixer con il latte,la scorza grattugiata di mezzo limone, il burro, il sale e il pepe.
Tritate finemente i pomodorini sgocciolati, le olive snocciolate e la scorza di mezzo limone. Eliminate la lisca centrale dalla pescatrice e tagliatela in due filetti. Ricoprite i filetti con il trito aggiungendo anche il timo.
Su un foglio di carta da forno allineate il prosciutto posizionate al centro i filetti conditi e arrotolateli bene. Con uno spago da cucina chiudete bene l’arrosto.
In una teglia versate 3 cucchiai di olio, il vino, un limone tagliato a fette e gli spicchi di aglio schiacciati. Disponete i filetti al centro e infornate per 25 minuti a 180°C.
Servite tagliato a fette adagiate sul puré di patate e sedano rapa.

Cena della Vigila Chic: Mini torroncini
500r di cioccolato fondente o al latte
50gr di burro
gherigli di noci e lamelle di mandorle (potete usare anche i pistacchi o le nocciole)

Sciogliete a bagnomaria o nel microonde il cioccolato con il burro, versate il cioccolato negli stampini per cioccolatini o in quelli per i ghiaccioli.
Potete anche usare una piccola teglia rettangolare ricoperta di carta da forno.
Ricoprite i cioccolatini con le noci o le lamelle di mandorle o altra frutta secca.
Lasciate raffreddare completamente in frigo per 30minuti, se avete usato la teglia tagliate a quadrotti i cioccolatini e poi servite su un’alzata per dolci con decori natalizi.

Non ci resta che augurarvi buone feste e buon appetito!

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Padellata di funghi e patate

Cucinare le melanzane alla parmigiana